Coerenza cardiaca e gestione dello stress

Il nostro cuore è un organo meraviglioso, sottoposto sin dalla nascita a continui stimoli da parte del sistema nervoso autonomo che è diviso in due componenti: il sistema simpatico che si comporta come un “acceleratore” e il parasimpatico che è il “freno” che permette di rilassarsi e recuperare energia. La risposta del cuore a questa continua “ginnastica” si definisce “variabilità cardiaca”. Un buona variabilità cardiaca (definita “coerenza”) favorisce il benessere psicofisico, la gestione delle emozioni, la concentrazione e la risposta alle frustrazioni e rallenta i processi di invecchiamento. Al contrario, una scarsa variabilità cardiaca (tipica dello stress) è indice di confusione, reattività, scarsa concentrazione e aumento dei processi di invecchiamento e avvelenamento dell’organismo.
Grazie a moderni strumenti di biofeedback che permettono di misurare e verificare la qualità della variabilità cardiaca e con l’aiuto di antiche e recenti tecniche di rilassamento, respirazione e visualizzazione è possibile migliorare la qualità della propria coerenza e il livello di benessere, lucidità e gestione delle emozioni. 

Recenti studi, hanno dimostrato che il campo elettromagnetico del cuore si estende per 3-5 metri intorno al nostro corpo e pertanto migliorare la nostra variabilità cardiaca “fa bene” anche a chi ci circonda….
Migliorare la nostra coerenza cardiaca ed energetica ci permette di onorare il nostro ruolo di co-creatori dell’Universo diventando costruttori attivi di nuove realtà e vibrazioni, attivando, attirando e creando nuove risonanze e sincronicità positive.