• oep324

Astrologia: approccio diabolico o simbolico?

Aggiornato il: set 29


Quando si pensa all’astrologia o ai tarocchi l’errore più frequente è quello di immaginare  il messaggio dell’oroscopo o delle carte come ad  un “influenza esterna” che interviene nella nostra vita. Questo processo di separazione  (tra ciò che è dentro di noi e questa fantomatica influenza esterna a noi) e ciò che crea l’incertezza, la deresponsabilizzazione, la superstizione  e la classiche domande “Cosa succederà?” o “Cosa vuol dire?”

Il punto è proprio questo.

Credere che accada qualcosa nella mia vita  perché ho estratto una determinata carta o perché ho una determinata configurazione nell’oroscopo significa ragionevolmente credere ad una relazione causale tra le due cose, una relazione causa-effetto come quella che ad esempio mi dice che se tiro un pugno  contro un  muro posso rompermi la mano…

Quando Jung ha studiato l’astrologia e gli altri metodi mantici nel periodo tra gli anni venti e i cinquanta ha coniato il termine “sincronicità” definendo con questo nome una seria di coincidenze significative  aventi senso solo per chi le viveva e non in termini statistici.

Se io mi sveglio una mattina pensando a mia zia che non vedo e sento da molto tempo  e dopo un ora lei mi telefona questo evento è una sincronicità che ha senso solo per me che sono l’autore del pensiero  e colui che ha ricevuto la telefonata.

L’analisi junghiana dunque mette sullo stesso piano i due eventi, ad esempio il pescare una carta o avere un aspetto astrologico e ciò che accade. Anziché una catena causale caratterizzata della domanda perché, abbiamo una relazione sincronica identificata dalla congiunzione “e.”

È ben diverso dire “sono stato licenziato perché ho pescato la Torre (o perché avevo un transito di urano opposto a giove)” piuttosto che dire “sono stato licenziato e avevo pescato la Torre..”

Ragionare in termini di sincronicità ci aiuta a cogliere la contemporanea presenza di più elementi  e anche a integrare meglio la ciclicità nella nostra vita.

Ad esempio: esiste una logica che regola le orbite dei pianeti nel cielo, una logica che regola l’alternanza  delle stagioni sulla terra, una logica  che regola le fasi della crescita degli esseri viventi e molte altre…

È lecito pensare che possano esserci delle relazioni di sincronicità tra le varie logiche, le alternanze, gli archi temporali e le faccende umane: non dunque rigide relazioni causa effetto ma sottili connessioni sincroniche.

Oltre duemilacinquecento anni fa il libro biblico del Qoelet  citava: “Ciò che è stato sarà e ciò che si è fatto si rifarà; non c’è niente di nuovo sotto il sole” proprio per indicare come insito nella vita sia il ripetersi  di eventi e situazioni in modo ciclico.

Nella meravigliosa introduzione al libro dei King scritta nel 1948, Jung  osserva le differenze tra pensiero orientale e occidentale e parlando di sincronicità definisce la “coincidenza degli eventi in spazio e tempo come significatore di qualcosa di più di un mero caso….come pure fra essi e le condizioni soggettive (psichiche) dell’osservatore o degli osservatori. “ e sostiene che “la mentalità cinese antica contempla l’universo in una maniera paragonabile a quella del fisico moderno..”

La scoperta della fondamentale importanza dell’osservatore  come parte integrante  della realtà della moderna fisica è un grande passo avanti per una corretta interpretazione e utilizzo dell’astrologia e degli altri metodi mantici e in questi termini sono stati fatti enormi passi avanti dall’epoca di  Jung.

L’idea che io come osservatore possa influenzare la realtà è l’esatto opposto dell’approccio  deresponsabilizzante e superstizioso che ho citato all’inizio dell’articolo e che purtroppo accompagna sovente  l’uso dell’astrologia e dei codici mantici.

La mia capacità di osservazione e l’ampiezza delle mie vedute sono collegate al mio senso di identità personale, alle mie convinzioni (consce e soprattutto inconsce)  al mio sistema di valori e di riferimenti.  Anche il mio “potere personale” inteso come capacità di intervenire attivamente nella mia vita è la risultante di molti fattori, situazioni, eventi, esperienze e scelte che ho compiuto nel corso della mia esistenza.

Per chi ci crede, oltre a questo già enorme e complesso insieme di elementi, esiste anche un Karma, in termini di continuità di memorie energetiche e spirituali, lezioni evolutive da affrontare e risolvere, legami energetici da sciogliere e consapevolizzare.

Insomma ognuno di noi è davvero un “universo” e questo meraviglioso e ricchissimo potenziale inevitabilmente diventa un fattore, in costante movimento ed evoluzione, che condiziona il presente e il futuro che stiamo co-creando!

L’astrologia e gli altri codici mantici sono opportunità per ampliare ancora di più il nostro potenziale di osservazione (e quindi trasformazione), comprensione ed evoluzione.

Conoscere questi codici è come imparare una nuova lingua: è come avere una nuova anima e arricchire enormemente il proprio bagaglio di possibilità…

L’astrologia può aiutarci enormemente a conoscere il nostro mondo interiore, a ristrutturare idee e convinzioni limitanti, a fare la pace con il passato e con le sue ferite, a riconoscere le opportunità e i segni dei tempi, a smascherare le bugie che ci diciamo, ad accorgerci e rimuovere  gli ostacoli che mettiamo tra noi e i nostri obiettivi e a costruirci un futuro migliore…

Tutto si svolge dentro di noi e tutto parte da noi.

Il termometro misura la mia temperatura e mi dice se ho la febbre, certamente non ho la febbre perché me lo indica il termometro e soprattutto non ho nessun motivo di avere paura del termometro!

Uscire dalla visione causale e superstiziosa dei codici sincronici  significa smetterla di alimentare le energie diaboliche  della separazione ( diabolos= ciò che separa) e accogliere invece le potenzialità simboliche della connessione e dell’unità (symbolum= ciò che unisce)

Contatti

Studio Luca Cattaneo

Corso Peschiera, 164 - 10138  Torino

c/o  Associazione Terradiluce

Via Emanuele Luserna di Rorà, 3 - 10139 Torino​​

 

Tel: 011/351946 - 3479036353

info@lucacattaneo.org

  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • Youtube

© 2020 Luca Cattaneo

P.Iva 06712530010  - Privacy Policy